rss

 

Def. Sindacati, debole su sviluppo e lavoro
/ Categorie: Home, IncaMondo

Def. Sindacati, debole su sviluppo e lavoro

Cgil, Cisl e Uil avanzeranno proposta unitaria

Le Segreterie unitarie di Cgil Cisl e Uil hanno analizzato il documento economico e finanziario presentato dal Governo e l’hanno ritenuto debole, in particolare, sui temi dello sviluppo e del lavoro. 


In un comunicato stampa congiunto diffuso ieri, i sindacati lamentano l'assenza di "investimenti infrastrutturali, materiali e immateriali, sia quelli sociali, oltre a interventi sulla ricerca, sulla formazione e sull’innovazione. Del tutto assenti sono i riferimenti all’innovazione e alla Pubblica Amministrazione e nel rapporto con la contrattazione in essere e quella ancora da svolgere". 

Inoltre, Cgil, Cisl e Uil considerano "fumosi i riferimenti al reddito di cittadinanza e al suo collegamento con il lavoro" ed esistono "problemi anche rispetto ai temi del mezzogiorno e del lavoro discontinuo e precario. Rispetto a quota 100 c’è una base di confronto, ma manca un riferimento sulla previdenza per i giovani e le donne e la separazione tra previdenza e assistenza. Sul fisco, nel DEF, non si prevede nulla nel merito, per quanto riguarda l’evasione fiscale, anzi, in controtendenza appare il pericolo che vi siano nuovi condoni".

Per queste ragioni, i sindacati confederali annunciano che "avanzeranno un documento di proposta unitario che sarà arricchito dalla discussione negli attivi unitari che si svolgeranno in tutti i territori e nelle assemblee nei luoghi di lavoro. Tale documento sarà inviato e presentato al Governo e al Parlamento".

Articolo Precedente Crisi occupazionale tra i giovani
Articolo Successivo La Costituzione compie 70 anni
Stampa

Nome:
Posta elettronica:
Oggetto:
Messaggio:
x