rss

 

Società: la sfida per la longevità

Società: la sfida per la longevità

Domani a Modena, incontro dibattito Spi e Auser

“Dalle idee ai progetti per la sfida della longevità a Modena” è l’iniziativa promossa dalla Cgil e dal sindacato pensionati Spi Cgil di Modena insieme all’associazione Auser per domani sul tema dell'invecchiamento e delle strategie per affrontarlo. L’incontro si svolgerà presso la sala Leonelli della Camera di Commercio dalle ore 9 alle 12.30. Sono previsti interventi di Gianluigi Bovini, demografo, del sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli, dell’assessore a welfare e sanità Giuliana Urbelli, Alfredo Sgarbi segretario Spi Cgil Modena, Michele Andreana presidente Auser Modena, Angelo Morselli responsabile progetto “Casa Viva” dello Spi Cgil. Le conclusioni sono affidate a Tamara Calzolari della segreteria Cgil Modena. Modera i lavori Sauro Serri della segreteria Spi Cgil Modena.

L’iniziativa prende le mosse dalla presentazione del libro “2032: idee per la longevità”, opera collettanea a cura di Auser Emilia Romagna con la prefazione di Lidia Ravera (Editrice Socialmente, 2018) che, attraverso 16 saggi di autori diversi, affronta il tema dei cambiamenti demografici nei prossimi anni nella nostra regione quando gli ultra 65enni passeranno da 1 su 4 a 1 su 3.  Il demografo Gianluigi Bovini presenterà il contenuto del suo saggio illustrando vari dati demografici che vedono, tra gli altri, un aumento dell’età media nella nostra regione da 81 a 86 anni per gli uomini e da 85 a 90 anni per le donne. Altro dato ormai consolidato è che il numero delle nascite non sarà in grado di compensare i decessi. Nel libro si affrontano tanti altri temi, le nuove forme dell’abitare per gli anziani, le barriere architettoniche, invecchiamento e tempo libero, la formazione permanente, le politiche e i servizi della Regione Emilia Romagna con l’intervento anche del presidente Stefano Bonaccini.

Articolo Precedente Economia. Cgil, un paese in caduta libera
Articolo Successivo Lavoro: ai rider ancora tutele dimezzate
Stampa

Nome:
Posta elettronica:
Oggetto:
Messaggio:
x