rss

 

Decreto crescita
/ Categorie: Previdenza, Home, IncaMondo

Decreto crescita

Pensioni di inabilità per ex esposti amianto

Il beneficio della pensione di inabilità per i lavoratori affetti da determinati tipologie di mesoteliomi determinati da esposizione all’amianto è stato introdotto dall’art. 1 comma 250 della legge 232/2016 (Bilancio 2017). Si tratta di una particolare forma di inabilità riconoscibile con almeno 5 anni di contributi nella vita lavorativa.  L’art. 41 bis della legge 58/2019 estende tale tipologia di pensione ai soggetti che a qualsiasi titolo abbiano contratto una malattia professionale riconducibile all’amianto che sia stata riconosciuta dall’INAIL.

Tuttavia, avverte il sindacato, nonostante le modifiche normative, restano in piedi tutte le criticità legate a questo tipo di beneficio che, paradossalmente, nell’interpretazione ministeriale, non è compatibile con la rendita INAIL ottenuta per la malattia correlata all’amianto né è cumulabile con la maggiorazione dell’anzianità contributiva riconosciuta per i periodi di esposizione all’amianto.
Articolo Precedente Lavoro e istruzione
Articolo Successivo Diritto di famiglia: Associazioni contro ddl Pillon
Stampa

Nome:
Posta elettronica:
Oggetto:
Messaggio:
x