rss

 

Infortuni e malattie professionali

Infortuni e malattie professionali

Inail, campagna EU-OSHA su sostanze pericolose

Esaminare bilanci e risultati, delineare nuovi obiettivi, a partire dalla prossima campagna sui disturbi muscolo-scheletrici, e ripercorrere un biennio di iniziative, eventi, convegni e altri appuntamenti scientifici connotati da un comune denominatore: l'attenzione e la sensibilizzazione sui rischi delle sostanze pericolose, tema della recente campagna comunitaria 2018-2019 promossa dall'Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro, di cui l'Inail è focal point per l'Italia. È stato questo il programma dell'evento conclusivo che si è svolto a Bilbao, di cui sono ora scaricabili i materiali informativi pubblicati sul sito dell'Agenzia.

Oltre ai vertici dell'Agenzia europea, alla due giorni nella città basca sono intervenuti i responsabili istituzionali e i rappresentanti dei partner della campagna, esponenti sindacali e delle parti sociali, giornalisti e operatori dei media. Per l'Italia era presente una rappresentanza dell'Inail, che affianca e supporta a livello nazionale le iniziative dell'Agenzia attraverso il coordinamento operativo della direzione centrale prevenzione.

Tra gli argomenti al centro della discussione generale, vi sono stati i risultati della campagna biennale, la condivisione di conoscenze e l'esame delle strategie future per una prevenzione efficace e una gestione sostenibile delle sostanze pericolose negli ambienti lavorativi. 

Nei workshop paralleli, sono state analizzate le attività di prevenzione relative agli agenti cancerogeni sul lavoro, le buone pratiche nel settore dei servizi e del terziario, e lla sostituzione progressiva delle sostanze pericolose nei processi di produzione. Sono state, inoltre, discusse le misure ritenute più efficaci in materia di salute e sicurezza sul lavoro relative ai futuri sviluppi delle sostanze chimiche.

Come per le edizioni nazionali della campagna, uno dei momenti speciali del vertice è stata la cerimonia di premiazione delle migliori buone pratiche, al centro dell'omonimo concorso che puntava a segnalare gli esempi virtuosi messi in atto nei luoghi di lavoro. Il riconoscimento è andato a dieci organizzazioni, che sono state premiate da una giuria internazionale per aver adottato un approccio attivo e partecipativo alla gestione delle sostanze pericolose.

L'evento di Bilbao, infine, è stato l'occasione per tracciare le prossime tappe nelle politiche comunitarie di prevenzione e sicurezza sul lavoro. A partire dalla prossima campagna europea 2020-2022, che sarà dedicata ai disturbi muscoloscheletrici. Un tema che ritorna in agenda per la terza volta, dopo le due precedenti campagne del 2000 e del 2007, a riprova di un problema che coinvolge milioni di lavoratori in tutto il continente e su cui è necessario tornare a puntare l'attenzione di istituzioni, datori di lavoro e parti sociali.

(Adnkronos)
Articolo Precedente Ricongiungimento familiare e rilascio Permessi di Soggiorno
Articolo Successivo Malattie professionali: l’uso del cellulare può causare un tumore
Stampa

Nome:
Posta elettronica:
Oggetto:
Messaggio:
x

ceviri malatya oto kiralama parca esya tasima sehirler arasi nakliyat istanbul bursa sehirler arasi nakliyat istanbul izmir sehirler arasi nakliyat malatya oto kiralama ofis tasima ofis tasimaciligi adalar ofis tasima evden eve nakliyat buyu ask buyusu ayirma buyusu medyum medyum sikayetleri medyum yorumlari buyu ask buyusu baglama buyusu medyum dolunay medyum ask buyusu medyum medyum sikayetleri medyum yorumlari medyum zeynel eroglu medyum ask buyusu metal galvanizli sac paslanmaz sac metal hrp sac paslanmaz celik mekjoy seo seo kursu adiyaman tutunu celikhan tutunu sex shop istanbul sex shop atasehir sex shop evden eve nakliyat cialis 5 mg viagra 100 mg