rss

 

Coronavirus: "Cura l’Italia, cura i tuoi diritti"

Coronavirus: "Cura l’Italia, cura i tuoi diritti"

Flai e Inca Cgil avviano una campagna di informazione

Affinché nessuno resti indietro, Inca e Flai Cgil avviano una campagna di informazione sulle misure contenute nel Decreto Legge  n. 18 del 17 marzo, a sostegno dei lavoratori agricoli e dipendenti delle industrie alimentari. “Cura l’Italia, cura i tuoi diritti”, è il titolo che è stato dato ad un manifesto che spiega con parole semplici cosa prevede il provvedimento legislativo. Clicca qui per scaricarlo. 

In un momento così drammatico, come quello che stiamo vivendo a causa dell'emergenza sanitaria da COVID-19, e considerando le restrizioni in cui ciascuno di noi è vincolato, il sindacato di categoria della Cgil, insieme all’Inca, continua ad essere pienamente operativo, per continuare a garantire l'assistenza e la tutela ai lavoratori e alle lavoratrici. 

Per quanto riguarda i lavoratori agricoli, della pesca e i dipendenti delle industrie alimentari, il decreto legge del Consiglio dei Ministri, n. 18 del 17 marzo, prevede:

Ampliamento del termine ordinario per le domande di NASpI a 128 giorni, a decorrere dalla data di cessazione dell’attività, per chi ha perso il lavoro involontariamente tra 1° gennaio 2020 e fino al 31 dicembre 2020.

• Proroga del termine ordinario per le richieste di Indennità di disoccupazione agricola dal 31 marzo al 1° giugno.

• Aumento Dei Permessi Retribuiti (ex legge n.104/92) di ulteriori 12 giorni complessivi per i mesi di marzo e aprile, in aggiunta ai 3 mensili previsti dalla normativa vigente.

• Congedo Parentale Straordinario di massimo 15 giorni complessivi fruibili alternativamente da uno solo dei due genitori per nucleo familiare; oppure si può chiedere un voucher baby sitting.

Indennità di 600 Euro per Stagionali, che hanno svolto almeno 50 giornate di lavoro nel 2019.

Misure importanti per le quali occorre fare una regolare richiesta. Per questa ragione, è necessario rivolgersi alle sedi territoriali della Flai, agli operatori e alle operatrici dell’Inca.

Attenzione: Al fine di ridurre al massimo l’affluenza presso gli uffici, Flai e Inca Cgil riceveranno solo per appuntamento. Per conoscere tutti i contatti telefonici e gli indirizzi e mail clicca qui

Articolo Precedente Coronavirus: sicurezza per i cittadini stranieri
Articolo Successivo Bonus per servizi di assistenza dei minori
Stampa

Nome:
Posta elettronica:
Oggetto:
Messaggio:
x