rss

 

Infortuni e malattie professionali

Indennità per danno biologico aumenta dell’1,1%

Dal 1° luglio 2018, l’indennità per danno biologico sarà rivalutata dell1,1%. Per la prima volta viene applicata la norma introdotta dalla legge di Stabilità 2016, che prevede l’aggiornamento annuale degli importi, rimasta inapplicata dal suo esordio in conseguenza degli indici negativi dell’inflazione registrati dall’Istat negli ultimi due anni. A stabilirlo è la determina dell’Inail n. 254/2018.


Prestazioni Inail ferme al 2016

Nessuna variazione per danno biologico e assegno di incollocabilità

Non ci sarà nessun adeguamento delle prestazioni economiche per danno biologico  e neppure per l’assegno di incollocabilità, i cui importi, quindi, rimangono gli stessi del 2016. Lo rende noto l’Inail, con i messaggi n. 39 e 40 del 27 settembre scorso. 

Indennità "danno biologico" senza rivalutazione

I valori restano inchiodati al 2015

Le indennità economiche relative al danno biologico, per il secondo anno consecutivo, non avranno alcun aumento, a causa dell’andamento negativo del tasso di inflazione rilevato dell’Istat, neutralizzando, di fatto, la rivalutazione annuale introdotta dalla legge di Stabilità 2016, a partire dal 1° luglio 2016. A stabilirlo è il decreto ministeriale del 4 luglio 2017, pubblicato sul sito istituzionale del ministero del lavoro. 

RSS