rss

 

Lavoro: Domani sciopero all'Anpal

Cgil, contrattualizzare i 600 lavoratori

“Seicento lavoratori di Anpal, a causa dell’inspiegabile ritardo nell’iter di avvio della nuova programmazione e contrattualizzazione, attendono da luglio di tornare a lavoro. Per questo, domani,in occasione dello sciopero, saremo al loro fianco”. È quanto si legge in una nota della Cgil Nazionale 

Domande respinte Ape sociale

Cgil, Cisl e Uil a Poletti e Boeri chiedono incontro urgente

Dopo la diffusione del dossier Inca sulle tante, troppe, domande respinte di Ape sociale, Cgil, Cisl e Uil chiedono al ministro del lavoro, Giuliano Poletti e al presidente dell’Inps, Tito Boeri ,un incontro urgente per “affrontare nel migliore dei modi le problematiche aperte”. 

Manovra. Sabato, Cgil, Cisl e Uil in piazza

Camusso, Governo dia risposte su lavoro e pensioni

"Ci auguriamo che nell’incontro di lunedì prossimo il Governo presenti delle risposte concrete sui temi posti dal sindacato, ad iniziare dalle questioni relative alle pensioni e al lavoro e, tra queste, il blocco dell’automatismo di crescita dell’età pensionabile e una pensione contributiva di garanzia per i giovani". È quanto dichiara il segretario generale della Cgil Susanna Camusso in seguito alla convocazione da parte del Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Giuliano Poletti.

Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

Cgil, Cisl e Uil, al via Assemblee unitarie

"I dati riguardanti gli infortuni sul lavoro, in particolare quelli gravi e mortali, e le malattie professionali, purtroppo sono in netto peggioramento. Pertanto, come sottolineato dal Presidente della Repubblica Mattarella, le iniziative da porre in atto sono ancora più urgenti e necessarie, e per questo daremo il via alle assemblee unitarie sul territorio sul tema della salute e della sicurezza sul lavoro". È quanto annunciano in una nota i segretari confederali di Cgil, Cisl e Uil Franco Martini, Angelo Emilio Colombini e Silvana Roseto.

Pensioni: Indennità Ape sociale a rischio

Inca, in arrivo una valanga di domande respinte

Le cattive abitudini di Inps riaffiorano. Si avvicina il responso dell’Istituto previdenziale pubblico sulle oltre 60 mila domande di Ape sociale (15 ottobre)  già presentate ma, considerando il numero di quelle respinte, l’appuntamento rischia di svelare amare sorprese per chi ne ha fatto richiesta. Numeri ufficiali non ce ne sono ma, assicura l’Inca, sono tutt’altro che irrisori.
RSS
12345678910Ultimo