rss

 

L’INCA svolge la propria funzione di assistenza, tutela e rappresentanza anche all’estero, nei confronti di cittadini italiani e dei loro discendenti, nonché verso cittadini stranieri che abbiano regolarmente lavorato in Italia e siano poi tornati nei propri paesi di origine o abbiano scelto di trasferirsi in un altro Paese ancora.


Negli anni ’50, davanti alle enormi migrazioni di lavoratori italiani verso altri Paesi, decide di cominciare ad aprire sedi e corrispondenze all’estero per “tutelare i lavoratori italiani vittime di discriminazioni” ed aiutarli ad integrarsi pienamente nei Paesi in cui erano emigrati. Col tempo, la nostra esperienza si è messa a disposizione non soltanto dei cittadini italiani, ma di chiunque migrasse da un paese all’altro.

 L’INCA è presente in circa 30 paesi.Assiste ogni anno circa 400.000 persone fuori dall’Italia.

Nel 2011 ha fatto ottenere oltre 20.000 pensioni, ha inoltrato le dichiarazioni reddituali di oltre 50.000 pensionati. Tra uffici, corrispondenze e permanenze ha oltre 120 insediamenti, 160 operatori e oltre 1000 tra soci, corrispondenti e volontari.

Tutto ciò fa dell’INCA la più grande rete al mondo di assistenza e tutela gratuite per qualsiasi cittadino decida di muoversi tra due o più paesi alla ricerca di migliori condizioni di lavoro e di vita.